Sede: Hotel Royal Continental‎
Via Partenope, 38/44
Napoli – Tel. +39 081 245 2068

Il Rotary al Museo Filangieri: una serata dedicata alla lettura e alla città

Incontro al Museo FilangieriNapoli 22/settembre/2014 – Una serata dedicata ai libri, al piacere della lettura e dello scrivere, mettendo l’accento sul ruolo che hanno nella società e nei rapporti umani.

Questo è stato il tema centrale della Conviviale del Rotary Club Napoli Castel dell’Ovo che si è tenuta presso il Museo Filangieri. Un luogo affascinante della cultura partenopea. Il museo civico “Gaetano Filangieri” è sitauto in palazzo Como, costruito tra il 1464 ed il 1490 dal ricco mercante Angelo Como (o Cuomo) nelle forme del Rinascimento fiorentino su disegno, molto probabilmente, di Giuliano da Maiano. Una vita turbolenta quella del palazzo Como che nel 1881-82 per allargare la via fu demolito e ricostruito 20 metri più addietro. Il museo venne inaugurato nel 1888 fu fondato da Gaetano Filangieri iuniore (1824-92), principe di Satriano, che vi raccolse tutte le sue varie e pregevoli collezioni d’arte, numismatiche, la biblioteca e l’archivio Filangieri. Purtroppo una parte del materiale raccolto andò distrutto nell’incendio appiccato dalle truppe tedesche nel deposito di San Paolo di Belsito nel settembre 1943. Il museo ha anche una sezione distaccata nella Villa Livia al parco Grifeo 13, donata da Domenico de Luca Montalto, con collezioni di quadri, porcellane, e mobili e dove ha sede il Centro Internazionale di Studi Numismatici.

La serata è stata aperta dai saluti del Presidente del Rotary Club Napoli Castel dell’Ovo, Arch.Fabio Mangone che ha posto l’accento sull’importanza della lettura e dell’impegno del Club per questa serata. Infatti, tutti i presenti, hanno donato un libro, un libro amato o che si è ritiene possa avere un particolare significato alla biblioteca scolastica dedicata ad Annalisa Durante, la ragazzina uccisa a Forcella, una struttura che rappresenta un importante presidio di legalità e cultura a Forcella, nel cuore della città. Un libro che porti dei “consigli”, secondo lo spirito rotariano e secondo la propria cultura, la propria etica, la propria sensibilità, segnando così la vicinanza del Club alla città.

Nel corso dell’incontro si sono succeduti gli interessanti interventi dei consoci rotariani Mauro Giancaspro che è stato per lungo tempo Direttore della Biblioteca Nazionale, Marzio Alfonso Grimaldi che con la sua casa editrice rappresenta una realtà straordinaria nel mondo della cultura partenopea e nazionale e di Diomede Falconio e Riccardo Imperiali, che, oltre a svolgere con passione le proprie professioni, si sono dedicati con successo alla scrittura.

Infatti, i due nostri consoci hanno avuto modo di presentare al pubblico le loro fatiche letterarie. Diomede Falconio ha pubblicato per Grimaldi Editori, “Del Proibito Amor – Storia Napoletana del XV secolo”, un romanzo che intreccia storia e passione e che ci narra di Ferrante d’Aragona che, come scrive Mauro Giancaspro: “Ha ereditato dal padre anche il grande impegno per Napoli e per la soluzione dei suoi problemi”.  Ma, come detto, è l’amore che piano piano diventa protagonista, un’amore proibito per Eleonora, la sorella.

Riccardo Imperiali ha pubblicato per Tullio Pironti Editore “Dici Tu…Titolo provvisorio” che è una serie di romanzi nel romanzo, microstorie che, con tatto, ci narrano alcuni temi che sono cari all’autore: dall’amore, alla morte, dalla famiglia alla fugacità dell’esistenza umana, temi trattati con sapiente ironia e con sguardo disincantato, tipici della filosofia partenopea.

La lettura è un elemento imprescindibile per l’uomo. E’ dai libri che può arricchire la propria conoscenza, scoprire nuovi mondi, aprirsi ad altri punti di vista e prospettive. Ed è per questo che, l’iniziativa di donare dei propri libri alla biblioteca comunale “Annalisa Durante” si connota di un grande significato, perché apre le porte a tutti i ragazzi ad un mondo affascinante, ricco di suggestioni e di sfide; ci ricorda che dobbiamo, innanzitutto, partire dai più giovani, dalla loro sete di conoscenza, se vogliamo pensare ad un futuro migliore.

Nel break tra la prima e la seconda parte della serata si è svolto un simpatico momento conviviale accompagnato dall’ottimo cibo e dal buon vino con un’interessante riscoperta di un piatto tipico della tradizione: il ragù, servito in ciotoline accompagnate dal pane.

Nella seconda parte, dopo il saluto del Presidente Mangone, il Past President, Maurizio Sica, ha insignito della Paul Harris il nostro consocio Dott.Pasquale Di Costanzo per il suo costante impegno di service rotariano, che continuerà anche nel corso di questo anno sociale, come responsabile distrettuale per il progetto “Rosolia Congenita”.

Inoltre, la famiglia rotariana continua a crescere. Viene presentato un nuovo socio che entra a far parte del Rotary Club Napoli Castel dell’Ovo, ed è il giornalista Lorenzo Calo, redattore de “Il Mattino”, responsabile della sede di Benevento del quotidiano fondato da Matilde Serao ed Edoardo Scarfoglio.

A conclusione della serata, infine, i due consoci e autori si sono prestati alla firma delle copie dei propri libri, omaggio a tutti i presenti.

Lucio Todisco