Sede: Hotel Royal Continental‎
Via Partenope, 38/44
Napoli – Tel. +39 081 245 2068

La visita del DG Giancarlo Spezie al Rotary Castel dell’Ovo

Visita Governatore Spezie - Rotary Castel dell'OvoNapoli – Mercoledì 26 novembre il Rotary Club Napoli Castel dell’Ovo ha ricevuto la visita del DG del Distretto 2100, Prof.Giancarlo Spezie, che si è riunito con la famiglia rotariana presso l’Hotel Royal Continental. Un incontro per scambiare opinioni e per verificare l’operatività del Club, per raccontare ciò che i rotariani e i rotaractiani del Castel dell’Ovo stanno portando avanti come attività e progetti rivolti alla comunità.

Il profilo – Nato a Napoli, il 27 giugno del 1943, Spezie è Ordinario di Oceanografia Fisica presso la Facoltà di Scienze e Tecnologie dell’Università degli Studi di Napoli “Parthenope” dal 1990. E’ stato Direttore del Dipartimento di Scienze per l’Ambiente presso la Facoltà di Scienze e Tecnologie dell’Università degli Studi di Napoli “Parthenope” dal 1° febbraio 2005 al 30 ottobre 2010; Presidente del Collegio dei Direttori di Dipartimento dell’Università degli Studi di Napoli “Parthenope” dal 2007 al 2010; Consigliere di Amministrazione dell’Università degli Studi di Napoli “Parthenope” dal 2006 al 2010; Dal 1992 al 2010 è stato responsabile scientifico ed amministrativo del progetto CLIMA nell’ambito del Programma Nazionale di Ricerche in Antartide (PNRA). Una passione per l’Antartide che l’ha portato a partecipare, in qualità di Capo Spedizione a 9 spedizioni italiane in Antartide ; dal 1998 Coordina e amministra il Settore di ricerca 8 “Oceanografia ed Ecologa Marina” del P.N.R.A (Programma Nazionale di Ricerche in Antartide). E’ socio del RC Sorrento dal 1991 anno della sua fondazione , ne è stato Presidente  nell’A.R. 2003/04 ed ha ricevuto 4 PHF.

Il Rotary e il suo futuro – Rivolgendosi ai soci rotariani presenti, il DG Spezie ha sottolineato l’importanza che l’associazione ricopre per realizzare un futuro migliore nella società;  lo deve fare entrando in connessione con tutte le  sue componenti , non rimanendone avulsa e distante, cosa che molte volte è capitato nel corso del tempo. Spezie, ha tenuto a sottolineare come da alcuni anni il Distretto e i Club Rotary, ciascuno con le proprie differenze e ricchezze di vedute, stanno cercando di essere al passo con i tempi, divenendo presidio permanente sul territorio, mostrando attenzione ai propri spazi di appartenenza. In un’ottica più generale, il discorso di Spezie si è incentrato anche sull’importanza del reclutamento di nuovi soci in ambito rotariano segnalando come questo attività sia diventato più facile nei Paesi emergenti, dove l’economia sta crescendo insiema al desiderio di associazionismo, alla luce dei grandi mutamenti che Paesi come Cina ed India stanno affrontando.

Il motto – Ed è proprio per questo motivo che il Prof. Spezie ha mantenuto per il suo anno rotariano il motto del Presidente del Rotary Gary C.K.Huang “Light up Rotary” – “Accendi la luce del Rotary”. Huang, come ha spiegato Spezie ai rotariani, crede fortemente che il Rotary debba illuminare la vita delle persone. Il tema scelto, Light Up Rotary, è un riflesso del suo desiderio di incoraggiare i Rotariani a portare la luce dove c’è tenebra.

Le nuove generazioni – Nella parte finale del suo discorso, Spezie ha incitato i rotariani a guardare con speranza alle nuove generazioni, di lavorare al loro fianco, di spronarli e farli sentire parte della famiglia rotariana. Non quindi un progetto del Rotary, ma una vera e propria parte integrante, traendo spunto dai giovani e far sì che le loro idee siano valorizzate.

Nell’incontro con la dirigenza del Club e con il Rotaract sono state affrontate tutte le tematiche generali della vita dei club e sono state individuate modalità con le quali muoversi all’unisono sul territorio anche in ragione del nuovo modello associativo, di recente già assunto dal distretto, che ha visto la formalizzazione della entità distrettuale in un associazione di fatto con nuove regole che imporranno anche ai club l’adozione della tipologia organizzativa deliberata.

Il Club dal canto suo ha presentato al Governatore il suo piano programmatico triennale ed operativo fondato sulla valorizzazione delle linee di azioni istituzionali , tra le quali vengono privilegiate quelle della salute per i bambini e le donne in stato di gravidanza ed altre di services sul territorio verso le diversità e le fasce deboli della città, e l’impegno di seguire compatibilmente con le risorse e le disponibilità della collaborazione attiva dei soci alcuni dei progetti distrettuali considerati di interesse della famiglia rotariana. E’ stata propizia l’occasione per rappresentare a Spezie che il Club cerca di essere attivo nella comunicazione e nella storicizzazione degli eventi , attraverso il sito web, ed all’assistente del governatore che chiedeva di conoscere il grado di familiarità con le features del sito Rotary org e la sezione del Club è stata presentata tutta la serie dei reports che testimoniano la sistematica azione di aggiornamento.

L’ospitalità del ROYAL per l’occasione non ha scontentato nessuno; tutti i soci hanno apprezzato il menu e la bella torta con il Brand Rotariano egregiamente disegnato.

Una serata da catalogare tra quelle che incentivano alla presenza e soprattutto utili per capire dalle parole autorevoli del Governatore qual è la ragione della nostra Associazione nel mondo, di cui Spezie ha ricordato dati ed eventi troppo spesso dimenticati e sottovalutati, di cui ognuno deve sentirsi orgoglioso.

Non è solo una questione di appartenenza ma soprattutto di modo di vivere , agire e pensare per se e per gli altri.

fda

Lucio Todisco