Sede: Hotel Royal Continental‎
Via Partenope, 38/44
Napoli – Tel. +39 081 245 2068

Il TCI e il Rotary ricordano Amedeo Tarsia in Curia

Napoli – La serata conviviale in interclub con il Rotary Club Torre del Greco, dedicata al turismo e alla bicicletta, è stata l’occasione più giusta per ricordare il compianto socio Amedeo Tarsia in Curia, scomparso un anno fa all’età di 73 anni.

Napoletano, avvocato, socio del Touring Club Italiano dal 1970, per oltre vent’anni ha ricoperto incarichi e svolto funzioni di rappresentanza, di indirizzo, di controllo dell’associazione a livello nazionale prima consigliere e poi per 9 anni vicepresidente, poi di nuovo consigliere e ha ricoperto importanti incarichi a livello locale come console a Napoli e della Campania.

Socio rotariano del Club del Castel dell’Ovo, viene ricordato per la generosa disponibilità con cui si dedicava al TCI e al Rotary, per il suo entusiasmo, per la sua gentilezza e per la sua signorilità.

Come è stato ricordato nel corso della serata lascia un’importante eredità al Touring; una eredità che si esprime nel grande senso di appartenenza che ha dimostrato nei confronti dell’associazione, condividendo e promuovendo i valori identitari e distintivi del club: significativa per l’indipendenza dal potere politico, dalle Istituzioni, dal potere economico e religioso e per una precisa concezione del turismo quale strumento di integrazione sociale e culturale e non soltanto dal punto di vista commerciale.

Il TCI era rappresentato dalla Dott.ssa Mariarosaria Vaccaro, viceconsole della Regione Campania e Giovanni Pandolfo, Console per la Regione Campania che lo ha cosi ricordato, alla presenza della figlia, l’Avv.Beatrice Tarsia in Curia: “Cari Amici dei Rotary Club, rivolgo a Voi tutti un caloroso saluto del nostro Presidente Nazionale, dr. Franco Iseppi, del Touring Club Italiano della Campania e ringrazio per questa iniziativa che avete voluto dedicare all’avv. Amedeo Tarsia in Curia.

Nella sua intensissima vita, l’Avv. Amedeo Tarsia in Curia – Amedeo, per gli Amici – è stato molte cose: avvocato, componente dei Consigli di Amministrazione di numerose società, già socio e Vicepresidente del Rotary International – Club Napoli Castel dell’Ovo, socio del Circolo Canottieri Savoia di Napoli, socio e sostenitore di Famiglia d’Africa (onlus di una missione comboniana in Uganda).

A me, in questa cerimonia, spetta ricordarlo soprattutto come appartenente alla grande “famiglia” del Touring Club Italiano.

È venuto a mancare all’improvviso, nella mattinata di sabato 15 febbraio 2014, gelando il sangue e lasciando increduli tutti noi. Giovedì pomeriggio, 13 febbraio 2014, aveva preso parte alla riunione del Club di Territorio del Tci di Napoli e a quella successiva dei Volontari per il Patrimonio Culturale nella Basilica di San Giovanni Maggiore. Nella giornata di venerdì aveva “lavorato” per il Tci scambiando telefonate ed email per l’organizzazione di iniziative e manifestazioni dell’Associazione. Pochi giorni dopo, il 19 febbraio 2014, avrebbe dovuto accompagnare – in veste istituzionale – un viaggio dei soci del Touring in India.

Amedeo e il Touring sono stati una cosa sola! Amava il Touring! Viveva per il Touring! Ha dato la sua vita per il Touring!!!

Amedeo non poteva non essere anche un grandissimo viaggiatore, interpretando fino in fondo lo spirito più profondo e vero del Touring Club Italiano: decine e decine i viaggi fatti in tutti i continenti. Io, mia moglie Paola e molti amici del Touring abbiamo avuto l’onore e il privilegio di essere con lui – e con Mariò, la moglie, e Beatrice la figlia – in numerosi viaggi.

Cari Amici, innumerevoli sono stati gli attestati di affetto e di vicinanza per la scomparsa di Amedeo, da parte di Autorità, Enti, Istituzioni napoletane, campane e nazionali, nonché da parte dei soci, degli amici e delle diverse espressioni del Volontariato del Tci di tutta Italia, che Amedeo per tanti anni aveva coordinato a livello nazionale.

Con la scomparsa di Amedeo è finita un’epoca del Touring sia a livello regionale che a livello nazionale. Sarà difficile trovare una persona con la stessa passione, con lo stesso entusiasmo, con la stessa dedizione, addirittura con l’identificazione totale nell’Associazione, come l’aveva il nostro caro Amedeo.

Amedeo ha “inventato” le manifestazioni dei consoli per fare conoscere ai soci e agli amici del Tci le città, i paesi, il territorio italiano. Prima di questa grande idea di Amedeo i consoli – e i corpi consolari dell’Italia – erano “dormienti”. Grazie alla sua iniziativa, nata nella Regione Campania e poi estesa in tutta Italia, i consoli hanno ripreso il ruolo loro spettante sul territorio e nella struttura del volontariato del Tci.

Socio del Touring Club Italiano dal 1970, nel 1983, sotto la presidenza Brambilla, è stato nominato Console del sodalizio per la città di Napoli.

Dall’1 gennaio 1995 è console del Touring Club Italiano per la Regione Campania ed in tale veste ha rilanciato l’attività del Corpo Consolare, che promuove manifestazioni sociali ogni settimana. In quasi venti anni si contano più di un migliaio di visite, di manifestazioni e di iniziative del Tci nella Regione Campania, suggerite, promosse, realizzate da Amedeo: un vero record!!!

Dall’1 gennaio 1998 all’ottobre del 1999 è stato il Coordinatore del Corpo Consolare del Touring Club Italiano per il Mezzogiorno d’Italia: in tale ruolo ha provveduto alla ricostruzione del Corpo Consolare della Puglia, al rilancio di quello della Sicilia ed alla riorganizzazione del Corpo Consolare dell’Abruzzo e del Molise.

Componente della Commissione Nazionale Consoli, nell’ottobre 1999 è stato chiamato a far parte del Consiglio Direttivo del Touring Club Italiano ed ha ricevuto dal Consiglio Direttivo la delega per il Coordinamento Nazionale del Corpo Consolare e del Settore del Volontariato.

Vicepresidente Nazionale dell’Associazione da febbraio 2001 a luglio 2010 con delega al coordinamento di tutto il Volontariato.

Al 15 febbraio 2014, data della scomparsa, Amedeo ricopriva la carica di Console Regionale per la Campania, di Consigliere del Touring Club Italiano e di Consigliere della Touring Servizi s.r.l. (ex Viaggi). In quest’ultimo ruolo aveva dedicato particolare attenzione alla programmazione dei “Viaggi del Club”, proposti dal Tci, avendo maturato un’esperienza di circa 150 viaggi internazionali.

Pochi giorni prima della scomparsa, il 3 febbraio 2014, venendo a scadere il mandato di Amedeo come Consigliere, il Presidente Iseppi aveva scritto ad Amedeo chiedendogli la disponibilità a riconfermare la candidatura per il triennio 2014 – 2016. Amedeo aveva subito confermato la sua “totale disponibilità a svolgere ancora il compito di Consigliere della nostra Associazione”.

Termino questo mio intervento rinnovando i ringraziamenti, personali e a nome del Touring Club Italiano, agli Amici dei Rotary Club per aver voluto dedicare questa iniziativa ad Amedeo Tarsia in Curia.

Lucio Todisco