Sede: Hotel Royal Continental‎
Via Partenope, 38/44
Napoli – Tel. +39 081 245 2068

Ravindran: “Be a Gift to the World” è Il motto dell’anno rotariano 2015-2016

“Be a Gift to the World”. Usare il proprio talento, la propria esperienza, e la propria leadership per essere un dono per mondo. Questo sarà il motto del prossimo anno rotariano 2015-16.

Sarà questo il tema scelto dal Presidente Eletto del Rotary International Presidente K.R. “Ravi” Ravindran che, alla presentazione del proprio motto ha dichiarato: ” Tutti voi hanno dato così tanti doni e a voi hanno ora dato questo grande dono: Deve essere un anno per prendere tutti i vostri talenti, tutti i tuoi doni, tutto ciò che si è e può diventare per fare un regalo per il mondo. Un anno per prendere quel potenziale e trasformarlo in realtà. Un anno a guidare i club del distretto e trasformare la vita degli altri. Il tempo è così breve, eppure c’è così tanto da fare.” Il Presidente ha evidenziato la più grande sfida del Rotary, l’eradicazione della poliomielite. Ravindran ha detto, “Un futuro senza polio è un dono che abbiamo promesso ai bambini di tutto il mondo. E sarà un dono che daremo.”

Ravindran è socio del Rotary Club di Colombo, nello Sri Lanka. Nel suo discorso ha citato i successi del Rotary nella lotta per sradicare la malattia come un esempio dell’impatto che i rotariani possono avere nel mondo. Quando il Rotary ha fissato l’obiettivo di sradicare la poliomielite 25 anni fa, era endemica in 125 paesi. Oggi, la polio rimane endemica in soli tre paesi, Afghanistan, Nigeria e Pakistan. E in tutto il 2014, sono stati segnalati solo 333 casi.

Ravindran ha indicato quelle che sono le sfide del Rotary, compresa l’appartenenza. “Dobbiamo trovare un modo per recuperare gli elementi fondamentali che hanno costruito la nostra organizzazione: porre l’enfasi su alti standard etici in tutti gli aspetti della nostra vita” poiché, “Troppo spesso queste idee sono viste come poco più che degli ostacoli scomodi, ma sono stati essenziali per il successo del Rotary, ed ignorarli sarà a nostro rischio e pericolo.”

Ravindran ha inoltre sottolineato ai partecipanti che sarà necessario porre l’attenzione sul branding, elemento essenziale per aiutare nelle crescita il Rotary. “Abbiamo bisogno di riposizionare la nostra immagine, che riconosciamo è svanito in molte parti del mondo,” ha detto.

Rotary ha anche bisogno di continuare a raccogliere fondi per la Fondazione Rotary, attrarre nuovi soci, e favorire una maggiore partecipazione da parte dei membri attuali, ha aggiunto.

“Non ci sono risposte facili a una di queste domande. E tuttavia le risposte devono in qualche modo essere trovate. Noi siamo quelli che devono trovare loro”, ha detto Ravindran.

Il presidente eletto ha chiuso il suo discorso sottolineando che ora è il momento di fare un reale cambiamento.

“Abbiamo un anno per costruire monumenti che dureranno per sempre, non scolpito in granito o marmo, ma nella vita e nel cuore di generazioni. Questo è il nostro tempo. Non verrà di nuovo. Cerchiamo di coglierlo”.

La foto gallery